FUTURISMO MANIFESTO 100X100


Nel manifesto tecnico della pittura futurista si legge: "Metteremo lo spettatore al centro del dipinto". Questo è il concept che ha ispirato l'idea della videoinstallazione per la mostra. Metteremo “al centro” del manifesto lo spettatore che, in un gioco di proiezioni, luci e trasparenze, sarà colpito dalle immagini dalle parole più significative tratte dai manifesti in mostra. Gli originali manifesti futuristi, appesi al soffitto della sala, esposti in una struttura leggera e trasparente, appaiono sospesi nell'aria. Le proiezioni sui muri mostrano il mondo e i temi dell'arte e della vita sconvolti dalla rivoluzione futurista. Le proiezioni hanno colori, velocità e ritmi diversi. Le immagini proiettate determinano la luminosità dello spazio; l'atmosfera è alternativamente buia, colorata e luminosa. I colori e le forme delle opere futuriste bucano le pareti.
La videoinstallazione non ha inizio né fine, è continua e aperta, i livelli di lettura e interpretazione sono molteplici e trasversali. A volte l'attenzione viene catturata dalle proiezioni, poi i manifesti esposti tornano al centro della scena, in un continuo gioco e scambio tra reale e virtuale. Attraverso questo incrocio costante, attraverso questo rapporto indissolubile tra il corpo reale e il palcoscenico virtuale, i manifesti invadono il centro dello spazio, riappropriandosi dell'ambiente circostante. Una video installazione sul futurismo concepita in un vero spirito futurista.